Le origini

La vocazione enoica della Tenuta Mandoletta, nel comune di Casale Monferrato, risale ai primi dell’Ottocento. A quei tempi la vigna ne era il tratto distintivo, insieme al suo parco storico. Nel 1898 la dimora passò a un nuovo proprietario, che la trasformò completamente. I vigneti che la circondavano vennero espiantati a favore di altre coltivazioni.

La famiglia Bonzano: tradizione, coraggio ed ecosostenibilità

Negli anni Novanta l’arrivo della famiglia Bonzano diede impulso a importanti lavori di recupero finalizzati al ripristino dei giardini storici e, in seguito, all’impianto delle vigne.

Oggi la Mandoletta è una tenuta circondata da un corpo unico di 7 ettari di vigneti, incastonata nel paesaggio più tipico del Monferrato Casalese.

Questi sono luoghi del cuore per i Bonzano, perché rappresentano allo stesso tempo le origini della famiglia e la fonte d’ispirazione di questa avventura vinicola, realizzata dai fratelli Enrico, Stefano e Massimo Bonzano, in collaborazione con l’enologo scienziato Donato Lanati, grazie all’ispirazione e alla passione di Simonetta Ghia, moglie di Enrico.

L’etichetta

Anche il logo racconta questa storia: una stilizzazione insieme della meridiana che campeggia sulla facciata della Mandoletta e delle ramificazioni di un albero genealogico.